Tuscan Feeling

Come comperare una proprietà in Italia

Ogni paese ha il proprio sistema per l'acquisto di proprietà quindi ecco le tappe principali da seguire per l'acquisto di un immobile in Italia:
Dopo aver trovato l’immobile giusto, averlo visto (forse più volte) e aver deciso che è "quello", allora è il momento di formalizzare l'intero processo. Considerando che all’estero è comune offrire un prezzo di acquisto al di sotto di quello  richiesto, questo non accade spesso quando si acquistano proprietà italiane. È noto che il venditore si allontani se l'offerta è considerata offensiva! Il tuo agente immobiliare ti consiglierà se l’offerta è realistica o meno. Ti verrà chiesto di firmare un accordo che mostri che sei seriamente  interessato all’acquisto della proprietà e vuoi prenotarla (documento noto come Proposta), e questo è accompagnato da un piccolo deposito (acconto). Questo è il momento in cui è organizzato il sopralluogo della proprietà, nonché le ricerche e i controlli del registro fondiario locale presso le autorità locali (Comune) per verificare che la proprietà sia conforme a tutte le normative locali in materia di pianificazione e costruzione. Normalmente questo lavoro è svolto da un geometra locale (geometra) e notaio pubblico (notaio). Se lo desideri puoi richiedere  queste e ulteriori ricerche e un sopralluogo strutturale organizzato da una compagnia indipendente di avvocati specializzati in Italia. Questi controlli e ricerche possono richiedere fino a tre settimane / un mese e il completamento della vendita non può avvenire senza questo passaggio. Questi servizi devono essere pagati separatamente.
Il secondo passo è la firma di un contratto scritto (Compromesso) che è un accordo legale vincolante, firmato da entrambe le parti o dai loro rappresentanti legali, per completare l'acquisto a una data prestabilita negli uffici di un noto notaio locale, scelto dal compratore. Il prezzo di vendita concordato viene definito oltre al deposito concordato, compreso tra il 20 e il 30 percento del prezzo di acquisto. La legge italiana stabilisce che se non si rispetta il compromesso si perde il deposito, quindi è fondamentale che tutti gli assegni e la documentazione siano perfettamente congruenti e disponibili in questa fase. Se ci sono problemi o se sono in preparazione pratiche burocratiche (es. Documenti di pianificazione), è necessario stilare un calendario per il completamento di questo. Se il venditore si ritira dalla vendita, deve rimborsare il doppio della caparra versata . In questa fase gli agenti che hanno gestito la vendita di solito richiedono la loro commissione, normalmente il tre per cento del prezzo di acquisto.
La terza e ultima fase è dove la vendita è completata presso gli uffici del notaio pubblico. Questo processo è spesso definito in italiano come "atto definitivo" o "Rogito (deed)". È normale che tutte le parti assistano a questa procedura di persona e che i dettagli dell'atto siano letti ad alta voce dal notaio. Se non parli italiano, un traduttore viene messo a disposizione dagli agenti che gestiscono la vendita. È compito del notaio redigere l'atto di acquisto e garantire la corretta esecuzione, registrazione e pagamento di tutte le tasse italiane pertinenti al completamento. Tutta l’operazione può  richiedere fino a un'ora o più per completare le formalità necessarie all’acquisto della tua proprietà 


Tasse e commissioni

L’imposta di registro ammonta al 9% per i non residenti, al  2% per i residenti. Al momento dell'acquisto di terreni questa percentuale aumenta al 18%; si noti che questo include l’imposta di bollo che corrisponde all'1% del valore catastale, cioè il valore della proprietà dichiarato dal catasto.

• Le spese notarili ammontano a circa il 2-2,5% del valore catastale più il 22% IVA (IVA).
• Commissioni di traduzione - per la traduzione formale dell'atto (rogito), in genere intorno a € 350-500
• Le spese del tecnico  (geometra o ingegnere) variano a seconda del lavoro svolto.
• Spese di agenzia - 3% sul  prezzo di acquisto della proprietà più 22% IVA (IVA).
• Eventuali spese legali se avete  usufruito del vostro avvocato.
• Spese bancarie, se vi è  un trasferimento di denaro.

Se abbiamo risvegliato la tua curiosità, ora puoi iniziare la tua ricerca navigando sul nostro sito.

Se hai altre domande sull'acquisto di proprietà italiane o su qualsiasi altra cosa con cui possiamo aiutarti, ti preghiamo di metterti in contatto per email o possiamo chiamarti.

Elenco generale dei documenti che il venditore deve presentare al notaio:
• Atto di origine o successione
• Rapporto tecnico sulla conformità urbana
• Planimetrie e certificato catastale
• Permessi di costruzione o amnistie per lavori eseguiti
• Regolamenti condominiali e ultimi pagamenti effettuati
• Ipoteche dovute a prestiti bancari o altri motivi
• Documenti personali, codice fiscale e prova dello stato civile

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali.
Consenso ai sensi dell'Informativa Art.13 del Regolamento UE n. 2016/679: In esecuzione dell'informativa, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni. IN NESSUN CASO i suoi dati saranno ceduti a terzi a qualsiasi titolo.